Storia e Cultura - Il ministro De Renzis

Visite: 7045

Il De Renzis era colpevole di aver fatto parte, come ministro della guerra nel governo formato dal generale Championnet in quella effimera ma non sterile Repubblica. E intanto il cognome stesso del ministro repubblicano del '99 ci riconduce a Sparanise, che ha fatto bene a intitolare una delle sue vie principali al nipote di Leopoldo, Francesco, barone di Montanaro.

Riconoscendo così che Francesco de Renzis fanciullo, alunno del Seminario di Calvi, giovane tra gli ufficiali borbonici costruttori del ponte sul vicino Saone, opera veramente romana

Fu nel 1860 un combattente valoroso per l'unità della Patria negli assedi di Capua e Gaeta: di poi pubblicista di agile spirito e di fiera onestà,

divenne scrittore elegante di novelle e di un romanzo di ambiente paesano, autore di proverbi drammatici applauditi fino a ieri, critico d'arte di squisito gusto, uomo politico e diplomatico apprezzato persino a Londra, non fu mai estraneo alla vita e agli interessi del nostro paese ch'egli amò costantemente riamato.